Diagnostica cadaverica dei sinantropi

Indice della pagina

Cosa è

L’accertamento delle cause di morte si svolge essenzialmente tramite la diagnostica necroscopica (autopsie) degli animali d’affezione, cani e gatti, nonché di quelli a vita sinantropica. È un’attività che consente l’acquisizione di dati epidemiologici di notevole importanza sia rispetto alle malattie infettive potenzialmente trasmissibili all’uomo che alle patologie di tipo degenerativo/neoplastico, nell’ottica del ruolo ormai universalmente riconosciuto dell’animale come sentinella delle problematiche ambientali di potenziale impatto sulla salute umana.
Il CRIUV offre supporto ai servizi veterinari territoriali con una diagnostica necroscopica di alta professionalità di II livello, in sinergia con i partner istituzionali, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno e Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’Università Federico II di Napoli. In tali servizi sono inclusi anche gli accertamenti di Medicina Veterinaria Forense, al fine di supportare l’Autorità Giudiziaria nei casi di sospetto di reati a danno degli animali.
La diagnostica necroscopica è fondamentale anche per alimentare il Registro dei Tumori Animali.

A chi si rivolge

Il servizio è rivolto alle AA.SS.LL. della Regione Campania che possono richiedere il necessario supporto tecnico per accertamenti necroscopici di alto livello professionale e prestazioni di diagnostica forense.

Modalità di accesso al servizio

Il servizio viene erogato a seguito di richieste indirizzate per via istituzionale ai contatti CRIUV e formalizzato tramite il sistema informatico regionale VAM, per il quale è necessario essere in possesso di credenziali di accesso tipo identità digitale.

Riferimenti legislativi

– Regolamento (CE) n. 1069/2009 sulla gestione sanitaria dei SOA e s.m.i;

– Reg. (UE) n. 142/2011 sull’applicazione del Reg. (CE) 1069/2009 e s.m.i.;

– Legge Regionale 11 aprile 2019 n. 3 Disposizioni volte a promuovere e a tutelare il rispetto ed il benessere degli animali d’affezione e a prevenire il randagismo;

– Regolamento regionale 2 febbraio 2021, n. 1. “Regolamento di attuazione della legge regionale 11 aprile 2019, n. 3 (Disposizioni volte a promuovere e a tutelare il rispetto ed il benessere degli animali d’affezione e a prevenire il randagismo)”

– D.G.R. 30 dicembre 2009 n. 1940 “Istituzione del Centro Regionale per l’Igiene Urbana Veterinaria (CRIUV)”.

Torna in alto
Skip to content