Piano di gestione e controllo del cinghiale in Campania

Indice della pagina

Cosa è

Il Piano di gestione e controllo del cinghiale nel territorio a caccia programmata (Piano TCP) è lo strumento che definisce le procedure di controllo delle popolazioni di cinghiale nel territorio regionale, ad eccezione delle aree protette regionali e delle riserve naturali regionali per le quali è stato redatto un analogo Piano. L’applicazione delle misure previste dal Piano TCP dovranno consentire di ridurre i danni alle colture agricole, tutelare la sicurezza pubblica e prevenire gli incidenti stradali, salvaguardare gli habitat e le biocenosi, prevenire la PSA e la diffusione di zoonosi legate al cinghiale. Il C.R.I.U.V. svolge azione di coordinamento e monitoraggio delle azioni previste dal piano e fornisce un ruolo di supporto tecnico-logistico ai soggetti attuatori primari del piano per quanto concerne le operazioni di cattura dei cinghiali, anche attraverso la metodica della telenarcosi quando necessario.

A chi è rivolto e modalità di accesso al servizio

Il servizio è rivolto ai Servizi Territoriali Provinciali (STP) della UOD regionale “Caccia, Pesca ed Acquacoltura” che prima di autorizzare l’intervento, verificano la completezza della richiesta e ne valutano le condizioni operative avvalendosi anche del supporto tecnico degli Ambiti territoriali di caccia (ATC) e coordinandosi con l’Unità Centrale Regionale. Nell’atto autorizzativo dell’STP sono indicate modalità operative e i soggetti attuatori del Piano che potranno richiedere il supporto tecnico-logistico per le operazioni di cattura. Le richieste di supporto debbono pervenire al Centro esclusivamente sulle caselle istituzionali di posta elettronica ordinaria e certificata:
criuv@regione.campania.it
criuv@pec.regione.campania.it

Riferimenti legislativi

DGRC n. 521 del 23.11.2021 – Approvazione del Piano di Gestione e Controllo del Cinghiale in Regione Campania.

Torna in alto
Skip to content