Prestazioni specialistiche in Presidio Ospedaliero Veterinario

Indice della pagina

Cosa è

Presso il Presidio Ospedaliero Veterinario dell’ASL Napoli 1 Centro (POV), sede operativa del CRIUV, vengono erogate prestazioni sanitarie specialistiche clinico-chirurgiche in favore di animali senza padrone bisognosi di cure, provenienti dalle strutture veterinarie pubbliche regionali.
Il POV è dotato di due sale operatorie, una delle quali utilizzata per interventi di chirurgia specialistica, di box per la degenza post-operatoria, di una terapia intensiva per la gestione del paziente critico e di un laboratorio per esami ematochimici e parassitologici.
Il reparto di diagnostica per immagini offre servizi di radiologia diretta e contrastografica con acquisizione digitalizzata delle immagini, ecografia, esame TAC.
L’ospedale garantisce h24 i servizi di pronto soccorso, ricovero e gestione dei pazienti chirurgici e non che richiedono ospedalizzazione. La struttura è inoltre dotata di un canile prefabbricato esterno e di un reparto isolamento.
Gli animali che necessitano di prestazioni sanitarie di alta specializzazione vengono trasferiti, previo accordi con il docente che seguirà il caso, presso l’Ospedale Veterinario Universitario Didattico (OVUD) del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’ Università degli Studi di Napoli Federico II.
L’OVUD, afferente alla rete CRIUV, garantisce anch’esso il servizio di pronto soccorso h24, con ricovero e gestione degli animali. La sinergia tra le sue strutture sanitarie garantisce elevati standard prestazionali nella gestione sanitaria degli animali senza padrone, rappresentando un modello di razionalizzazione e contenimento della spesa pubblica.

A chi è rivolto e modalità di accesso al servizio

Il servizio è rivolto esclusivamente ai medici veterinari delle AA.SS.LL. accreditati all’accesso sulle piattaforme informatiche “banca dati – anagrafe canina Campania” e “Veterinary Activity Management (VAM)”, che possono trasferire al Presidio Ospedaliero Veterinario (POV), dalle strutture sanitarie territoriali, cani e gatti senza padrone che necessitano di prestazioni clinico-chirurgiche e/o approfondimenti diagnostico strumentali specialistici. Il trasferimento presso l’ospedale veterinario è sempre subordinato alla visita clinica preliminare, all’apertura della cartella clinica del paziente sul gestionale VAM ed alla eventuale stabilizzazione del paziente, sempre necessaria quando le condizioni sono critiche.

Riferimenti legislativi

– Legge regionale 11 aprile 2019, n. 3 e ss.mm.ii. “Disposizioni volte a promuovere e a tutelare il rispetto ed il benessere degli animali d’affezione e a prevenire il randagismo” – art. 5, comma 2);

– Delibera n° 459 del 19/04/2006 pubblicata sul BURC n° 22 del 15/05/2006 – Recepimento accordo Stato Regioni del 26/11/2003 riguardante: definizione dei requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi richiesti per l’erogazione delle prestazioni veterinarie – “Linee Guida”.

Torna in alto
Skip to content